aderisci-projects

Calendario

Lingue

Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish

Caratteri

Incontrano gli Assistiti PDF Stampa E-mail

Carissimi Amici, Avete avuto una buona occasione  di visitare l'India ed i bambini assistiti a distanza. Adesso siete in grado di constatare perché offro il mio tempo agli altri ? E' perchè "Solo dando una buona educazione ai giovani si riesce ad istillare in loro il senso della dignità umana ed il coraggio di far valere i propri diritti con tutti gli altri e di esercitare i propri doveri verso gli altri"
L'India che abbiamo visitato, un paese di circa un miliardo e cento cinquanta milioni di abitanti, ci affascina, ci umilia e ci lascia confuso. La gente vive in povertà ed esprime una grande dignità e un grande rispetto di se stessa, degli altri, della natura e delle cose. Anche il loro modo di vestire, in un paese dove è sempre caldo, è un segno di rispetto del proprio corpo e del rispetto verso gli altri. L'ospitalità, accoglienza, l'attenzione è molto viva. La gente si contenta di poco e poco basta per vederli sorridere, far festa, esprimere gioia e gratitudine.

Dicevo, basta poco per vedere esprimere gratitudine, sorriso, festa, gioia, ma molti, troppi ( più del 40 % ) non hanno questo poco e vivono nella miseria. Più di 300 milioni vivono negli slums. Durante il periodo delle piogge ( quattro mesi di seguito ) vivere negli slums è inimmaginabile. Altri invece, anche famiglie intere, vivono all'aperto cercando riparo sotto i porticati o sotto piccole sporgenze. I disoccupati sono ovunque. Mentre molte nazioni del mondo del benessere investe molto alla ricerca di migliorare gli armamenti della guerra, desidero di impiegare la mia conoscenza, il mio tempo, la mia energia, i miei doni, dotti e la mia vita stessa ad offrire istruzione ai bambini bisognosi che saranno i cervelloni del mondo di domani.
Dove c'è l'istruzione, non c'è la fame. Datemi una mano. GRAZIE.

Fratel Matteo Kavumkal.

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

Benefattori incontrano bambini assistiti
Domenica 31 gennaio 2010