aderisci-projects

Calendario

Lingue

Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish

Caratteri

Sr. Jacqueline Jean Monfortiana PDF Stampa E-mail

Bangalore (Agenzia Fides)

Suor Jacqueline Jean McEwan, conosciuta come "Sister Jean," è una suora cattolica inglese missionaria Montfortiana ( Figlia di Sapienza )  impegnata da oltre 30 anni con i malati di lebbra e le persone sofferenti di Bangalore. Paragonata a Madre Teresa per il suo grande impegno e devozione verso i più sofferenti, la religiosa si era vista inspiegabilmente negare dal governo la formale richiesta annuale di rinnovo del suo permesso di soggiorno nel paese. La notizia iniziava a suscitare grande sconforto tra tutti quanti quelli con cui ha sempre lavorato e che la conoscono. Lo scorso 27 luglio, il Ministro degli Interni Indiano, Palaniappan Chidambaram, ha annunciato che la 63enne suora inglese "può rimanere fino a quando vuole," aggiungendo che la precedente comunicazione era stata frutto di un errore, forse dovuto al mancato completamento dei documenti presentati. "Non ha senso che io ritorni nel Regno Unito quando la mia gente è qui," aveva detto suor Jean al quotidiano Times of India, dichiarando la sua ferma intenzione di restare a Bangalore tra quelli che sono i suoi "amici e parenti… i malati di lebbra." La mancata concessione del visto avrebbe portato a termine il suo prezioso lavoro presso la Bangalore's Sumanahalli Society, dove è impegnata con i malati e i lebbrosi sin dal suo arrivo nel paese nel 1982. Suor Jean vive e lavora presso la Sumanahalli Society, una struttura con quattro cliniche e un centro di riabilitazione per i sieropositivi e i malati di AIDS oltre ad altre disabilità come la lebbra. Nonostante il governo indiano avesse dichiarato la malattia "eliminata" secondo gli standard dell’Oms, 130 mila indiani la contraggono ogni anno. Le strutture del Sumanahalli Society offrono cura e assistenza a 340 pazienti, mentre la clinica mobile di Suor Jean assiste altre mille lebbrosi negli slum di Bangalore. Padre George Kannanthanam, responsabile della struttura, ha dichiarato in una nota al Guardian che suor Jean "conosce per nome ogni singola persona malata di lebbra, nonostante la difficoltà dei nomi indiani." Secondo il sacerdote non c’è nessun’altra persona in grado di assistere i pazienti che sia preparata ed impegnata come la suora inglese. (AP) (30/7/2011 Agenzia Fides)


 

Visitando questo sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, accetti che vengano trasmessi cookies nel tuo dispositivo. Per saperne di più su come utilizziamo i cookies, visita la pagina dedicata alla nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.