aderisci-projects

Calendario

Lingue

Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish

Caratteri

28 DICEMBRE 2013 PDF Stampa E-mail

Il dolore innocente

Festa dei Santi Innocenti

DOLORE---WEBL’episodio della strage degli innocenti di Betlemme da Erode interpreta l’episodio di Esodo dove i bambini ebrei vengono uccisi dal faraone che vuole affermare il suo potere. In quel racconto, Mosè viene salvato dalla madre che lo lascia alla deriva nel Nilo; nel racconto di Matteo, Gesù viene salvato da Giuseppe che lo sottrae all’ira di Erode.

Uno dei problemi più grandi per i credenti di oggi è quello del dolore innocente. Nella Bibbia viene affrontato più volte, sia negli scritti dei profeti che in quelli sapienziali, come nel libro di Giobbe. Ma nel Vangelo che l’enigma del dolore innocente diviene protagonista e acquista in Cristo una dimensione cosmica e universale. Il dolore innocente tocca sempre il cuore di Dio. I bambini uccisi da Erode diventano il corteo trionfale che accompagna il Messia: essi con la loro morte profetizzano il Suo martirio, anch’egli innocente, ucciso dalla violenza e dall’arroganza del mondo.

Ora non soltanto molti Paesi nel mondo, ma anche l’Europa stessa, vorrebbero eliminare Gesù e il Suo Nome, con violenza e con legislazioni. Sarebbe un bene riflettere su quello che Gamalièle, dottore della legge, stimato presso tutto il popolo disse: “Se infatti questa dottrina o questa attività è di origine umana, verrà distrutta; ma se essa viene da Dio, non riuscirete a sconfiggerli; non vi accada di trovarvi a combattere contro Dio!». Seguirono il suo parere e, richiamati gli apostoli, li fecero fustigare e ordinarono loro di non continuare a parlare nel nome di Gesù; quindi li rimisero in libertà. Ma essi se ne andarono dal sinedrio lieti di essere stati oltraggiati per amore del nome di Gesù. E ogni giorno, nel tempio e a casa, non cessavano di insegnare e di portare il lieto annunzio che Gesù è il Cristo. ( Atti 5, 34-42).