aderisci-projects

Calendario

Lingue

Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish

Caratteri

Evitiamo ogni forma di giudizio!!! PDF Stampa E-mail

Testimoni di una vita nuova

Prima di tutto noi dobbiamo essere testimoni della traboccante  misericordia divina. L’immagine della pagliuzza e della trave rimanda all’incongruenza di critica gli altri, con disinvolta facilità, ma non è coerente con ciò che tanto solennemente proclama.

Uno sguardo compassionevole, mai giudicante, a immagine del Padre misericordioso, deve caratterizzare ogni discepolo di Cristo, in tutte le situazioni della sua vita. Di quanta benevolenza, poi, dobbiamo rivestirci per svolgere il ruolo della correzione fraterna, ricordando sempre la misericordia che già è stata usata nei nostri confronti!!

Evitiamo ogni forma di giudizio, di rigore e di durezza, mettendoci nei panni di quanti hanno sbagliato. La comune fragilità non può giustificare gli atteggiamenti o le azioni sbagliate, tuttavia, occorre aiutare chi è nell’errore a ravvedersi mediante un dialogo fraterno e sincero.

VANGELO (Lc 6,39-42)
Può forse un cieco guidare un altro cieco?

+ Dal Vangelo secondo Luca
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola: 
«Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro. 
Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nel tuo occhio? Ipocrita! Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio del tuo fratello».