aderisci-projects

Lingue

Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish

Caratteri

Desiderando una bella Famiglia numerosa PDF Stampa E-mail

Buona sera Fratel Matteo, come promesso, anche se in ritardo, invio una mia breve testimonianza che spero possa aiutare alcune persone a contribuire per questo bel gesto fraterno. Ho scritto di "getto"....spero che sia utile e che faccia pensare e decidere qualcuno a fare un'adozione a distanza.
Saluti, Maria Lucia


"Mi chiamo Maria Lucia, desidero comunicare ai lettori di queste righe, l'esperienza dell'adozione a distanza intrapresa da un anno.

Sono un'insegnante e mi rallegra essere a contatto con i giovani, anche perché ho sempre desiderato una bella e numerosa famiglia come quella dei miei genitori. Ma il destino, o il non aver ancora trovato la persona giusta con cui condividere una vita, non ha permesso questo mio sogno.

L'amore che ognuno ha nel cuore per questo, non si deve inaridire, ma deve sempre portare frutto, ovviamente questo stato d'animo si è nutrito alla scuola di preghiera della Santa Madre e del suo figlio Gesù e di ciò sono grata. Ma la preghiera e l'adorazione Eucaristica non sono autentiche se non seguono le opere, il voler portare agli altri questa ricchezza che ci è donata.

Così il pensiero continuo di voler fare grandi cose non mi lasciava mai. Dopo un periodo di riflessione, ho capito che Dio chiede innanzitutto la nostra perseveranza nella fede e di contribuire nelle piccole cose della nostra vita a cambiare il mondo nel suo amore.

Non ricordo chi disse: "Ogni piccola goccia d'acqua è importante, perché è così che si forma l'Oceano". Tutti dovrebbero sentire così e il mondo potrebbe iniziare a cambiare verso il bene. Per riuscire in questo intento ognuno deve essere disposto ad aprire il proprio cuore, rendersi utile nei vari aspetti della vita...E' vero, il tempo è tiranno, abbiamo sempre mille cose da fare e l'ascolto verso il prossimo, e chi soffre, è sempre più difficile, perché abbiamo paura della sofferenza altrui.

Il costo della vita è evidente in tutto...le ferie...la macchina, la casa e tanti altri obiettivi che ognuno legittimamente si pone.

E l'adozione...cos'è, perché si deve fare con tutti questi problemi? L'adozione è un aiuto che tu puoi dare a un bimbo/bimba per il suo sostentamento e istruzione, aiutando anche la famiglia intera...in termini economici è poco meno di 1 Euro al giorno (un caffè). Penso che sia vano dire quanto bello è pensare di sentirsi utili a qualcuno...Specialmente in un Paese, l'India, sempre provato dagli eventi atmosferici, Tsunami, monsoni e carestie di ogni genere. Non possiamo scordarci quante immagini sono vive nella nostra mente di tali catastrofi. Solo una donna, la grande Madre Teresa ha avuto il coraggio di lottare interessandosi soprattutto della dignità dell'uomo nel vivere e nel morire e le sue parole di incoraggiamento verso questa opera a Fratel Matteo sono ancora vive!

Mi ricordo ancora quel giorno che decisi di fare l'adozione a distanza; mi sono trovata a dover scegliere la persona...Davanti ai miei occhi si presentava un grosso libro con foto e dati anagrafici. I bimbi, con l'abito da festa sorridenti, mi hanno dato tristezza nel cuore, che mi diceva:"Guarda un po' cosa devono fare questi piccolini per un aiuto! Le faremmo anche noi le "foto segnaletiche"? E se fossimo bruttini?...Non avremmo certo nessuna possibilità di essere aiutati!" E' triste rispondere a questi interrogativi! In conclusione scelse Fratel Matteo per me, io, se avessi potuto, li avrei adottati tutti! E il caso, ..io penso guidato da qualcuno..., volle che da quel giorno mi occupassi di una bambina di nome Teresa (come Madre Teresa) nata nell'anno in cui la mia dolce mamma si ammalò di una grave malattia che la portò alla morte. Queste coincidenze, hanno contribuito ancora di più a credere a quello che stavo facendo. E ciò mi rese gioiosa, perché a Natale ho ricevuto notizie di Teresa, anche se penso che questa bimba, orfana di madre, non deve sentirsi in dovere di scrivermi...Qualcuno disse che la mano destra non deve sapere ciò che fa la sinistra! In conclusione ho sentito il dovere di esprimere, in queste poche righe, alcune sensazioni personali, per far capire a Te, lettore, quanto puoi fare!

Dio ci ha donato la possibilità del sostentamento, noi tutti dobbiamo essere sensibili a chi manca del necessario. Deciditi anche tu per l'adozione a distanza,...il bene si farà riconoscere davanti a Dio Padre quando qualcuno di noi dovrà incontrare il Suo sguardo d'amore ! Grazie."


Ceron Arch. Maria Lucia
Preganziol, 14/08/2005