aderisci-projects

Calendario

Lingue

Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish

Caratteri

Rocco Matassa PDF Stampa E-mail

Nostro carissimo Fratello Rocco Matassa nata il 6 aprile 1922 a Castro dei Volsci (FR),

FRATEL-ROCCOsi è addormentato nel pomeriggio del sabato santo 15 aprile 2017, la vigilia della Pasqua, per risorgere con Cristo che ha detto “io sono la risurrezione”. Le parole di San Paolo nella 2° lettera a Timoteo sono ben applicabile a Fratel Rocco: “Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede. Ora mi resta solo la corona di giustizia che il Signore, giusto giudice, mi consegnerà in quel giorno”. 2 Tim 4, 7-8.

Fratel Rocco, lo ho conosciuto fin dall’anno 1979, l’anno del mio arrivo in Italia, precisamente a Roma. Era Fratel Rocco, allora Preside del Collegio San Gabriele, Parioli, Roma, che mia portato a Istrana da Roma.

Rocco: Un buon cristiano cattolico fedele alla Santa Chiesa Cattolica.

Rocco: Un buon professore di alto livello di cultura.

Rocco: Uomo semplice, affettuoso, generoso e disponibile.

Rocco: Religioso Montfortiano esemplare con meticoloso osservanza delle regole di vita della Congregazione.

Rocco nella Comunità religiosa: fratello, padre e madre.

Rocco: Religioso di preghiera, pietà, amante del Santo Rosario, insomma uno che viveva in “santità e giustizia” tutti i giorni della sua vita.

Dio gli ha dato la grazia di ricevere l’unzione degli infermi, il Viaticum, (l'eucaristia impartita a chi è in fine di vita) e lasciare questo mondo sabato santo, vigilia della Pasqua, risurrezione di Gesù Cristo. Ha creduto nella risurrezione e il Signore lo porterà con lui in Paradiso.

Fratel Matteo Kavumkal.