aderisci-projects

Calendario

Lingue

Italian Chinese (Simplified) English French German Portuguese Russian Spanish

Caratteri

Il fondamento della vera pace. PDF Stampa E-mail

Signore, vieni presto in mio aiuto:(dal salmo 39 e dal vangelo secondo Luca 12, 49 - 53).

Noi ci sentiamo legati a chi ci è caro e abbiamo grandi doveri nei confronti di chi ci è vicino, e ciò è importante.

Ma nessuno è più vicino a noi di Dio, nessuno è più prezioso.

In modo scioccante e spettacolare, Gesù ci dice che tutte le nostre relazioni, per quanto strette ed intime, devono essere purificate.

Esse devono essere misurate in rapporto a Dio e ai Suoi obiettivi.

È un’affermazione davvero severa. “Sono venuto a gettare il fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso!”. Queste parole di Gesù, se da un lato esprimono il desiderio profondo di Dio di portare questo fuoco d’amore per bruciare e, quindi, purificare e rinnovare, da un altro versante ci interroga sulla nostra vita, sul nostro modo di essere cristiani e sulla nostra consapevolezza di vivere un cristianismo che sia autentico.

In noi tanto forte è l’attaccamento alla sicurezza data dall’amore “umano”, che possiamo facilmente rifiutare di dare tutto al Signore perché lo purifichi. Siamo consapevoli che Dio ha portato il fuoco sulla terra, ma siamo troppo lenti nel lasciarlo bruciare nelle nostre singole vite, nelle nostre famiglie, sui nostri posti di lavoro, nelle nostre comunità.

Siamo davvero tentati di dire: “Signore, tu puoi prenderti tutto... tranne questo e quello”.  Quindi, il fuoco c’è, ma ancora non brucia niente! Questa dichiarazione di Gesù è uno sprone per noi a vivere il nostro cristianesimo in pienezza, in modo totale e totalizzante.

Vi sono alcune cose, alcuni affetti che vogliamo vivere a nostro modo, non secondo il modo di Dio. Ma, una volta lasciato al Signore il governo delle nostre relazioni e dei nostri amori, allora riceviamo il fondamento del vero cristianesimo che brucia del fuoco dell’amore di Dio, un cristianesimo che ha il profumo di una santità diffusa, capace di cambiare le situazioni, il mondo e, soprattutto, gli stessi cristiani.

A coloro che vivono questo vero cristianesimo, Gesù dà la pace che non è quella che dà il mondo; è fatta di perdono, di giustizia, di amore e di amicizia.

La pace non è soltanto assenza di conflitti, così come non è un compromesso immorale.

La vera pace consiste nello stare con altri davanti a Dio, purificati e liberati dalla verità e dalla misericordia del giudizio divino.