Mi sento onorato Stampa

Da diverso tempo avevo sentito parlare di adozioni a distanza, ma non ne ero entusiasta perché pensavo ad una delle tante truffe che succedevano. Si danno le offerte ma non sempre arrivano a destinazione. Ma ora ho cambiato il mio pensiero da quando, tramite una persona amica che mi ha invitato ad un viaggio in India ed ho conosciuto Fratel Matteo dell' Istituto Cà Florens di Istrana, un Istituto dei Fratelli Monfortani dell' istruzione cristiana di San Gabriele. Grazie all'organizzazione di Fratel Matteo ho avuto anche la fortuna e la grazia di visitare Calcutta e celebrare una santa Messa alla tomba della beata Madre Teresa di Calcutta.

alla-tomba-di-madre-teresa
Ho apprezzato l' iniziativa ed ora sono gioioso di aver adottato una giovane ragazza che ora si sta preparando a diventare infermiera professionale.


Fratel Matteo, non solo procura e propaganda l' adozione a distanza, ma si interessa personalmente al progresso scolastico e alla salute dell'assistito e alla sua famiglia allo scopo che possa avere un avvenire, una professione ed essere indipendente.


jarcaOra mi sento onorato, perché ricordato da una nipote, sia pur lontana, in India che non avrei mai potuto avere perché figlio unico, quindi senza fratelli e sorelle. Questa iniziativa si aggiunge ad un' altra. Ho adottato un chierico del seminario di Vittorio Veneto. Domenica 17 giugno 2007, sarà ordinato diacono e spero presto sacerdote così continuerà le mie missioni sacerdotali quando ritornerò al Padre. Ho raggiunto così lo scopo della mia vita: un sacerdote che continua la mia missione ed una nipote che prega per me ora e domani.

Un sincero grazie a Fratel Matteo.


Treviso                                         Don Angelo Jarca degli Uberti
31.05.2007                                 Sacerdote della Diocesi di Treviso